La Preziosa- anello Appia

Amiche perle

Amiche perle – nulla è così misterioso come una perla.
Tutto quello che si dovrebbe sapere su di loro.

Ci accompagnano per tutta la vita, mentre il loro splendore ci incanta – amiche perle

Buono da sapere:

Cura: le perle sono un prodotto naturale e sono particolarmente sensibili a cosmetici, spray per capelli e profumi. Per questo è bene indossare i gioielli di perle sempre alla fine, altrimenti rischiano di perdere la loro lucentezza e – in qualche modo – anche la lor anima.

Conservazione: all’interno del portagioie le perle dovrebbero essere poggiate su qualcosa di morbido e ben distanti dalle gemme, poiché queste potrebbero rigarle.

Allevamento: il processo di allevamento è molto complesso e richiede un lavoro costante. Inoltre, solo il 5% dell’intero raccolto fornisce un risultato eccellente. La qualità delle perle dipende dai capricci della Natura (qualità dell’acqua, sbalzi di temperatura, tempeste, fattori ambientali…).

Differenze di prezzo: le più costose sono le perle dei mari del Sud bianche o dorate e – a seguire – le perle scure di Tahiti. Le perle di allevamento Akoya sono leggermente è più economiche, seguite dalle perle di acqua dolce.

Qualità: il loro valore è definito in base a cinque criteri: spessore dello strato di madreperla, intensità dello smalto (= brillantezza), uniformità della superficie, colore e forma.

 

Gioielli di perle – eleganza senza tempo

Ecco alcuni consigli sulla cura, in modo da garantire lunga vita al vostro gioiello di perle.

I gioielli di perle hanno un’eleganza senza tempo, ma per godere a lungo dei vostri gioielli di perle coltivate, dovreste seguire i nostri semplici consigli. Le perle sono prodotti naturali molto sensibili. Per conservare i vostri gioielli di perle nelle migliori condizioni possibili e poterne mostrare tutta la bellezza, sono necessarie una cura e una custodia speciali e, di tanto in tanto, anche una pulizia. Tuttavia, dovete pulire una collana di perle in modo diverso da orecchini o ciondoli.

In generale indossarle regolarmente non danneggia le perle; al contrario, il calore corporeo, la leggera umidità e la morbidezza della pelle impediscono alle perle di seccarsi, a patto che si eviti di metterle troppo a contatto con cosmetici di ogni tipo. I piccoli tesori del mare amano la luce e l’esibizione: per questo dovreste fare tutto il possibile per maneggiare con cura le vostre perle e metterle sempre sotto la luce adatta.

Potete pulire rapidamente e facilmente i vostri gioielli di perle, pulendoli con un panno leggermente umido e morbido subito dopo averli indossati. Anelli e ciondoli con perla (quindi i gioielli di perle non annodati) possono essere puliti una volta al mese sotto l’acqua tiepida e con un detergente delicato, come lo shampoo per bambini. Per pulire una collana di perle, dovreste evitare bagni d’acqua troppo frequenti, poiché renderebbero fragili la corda di seta. Le perle non devono venire a contatto con detergenti abrasivi durante la pulizia, poiché possono graffiarne le superfici e distruggerne lo smalto.

I gioielli di perle che sono annodati, come braccialetti e collane, possono essere ricostruiti una volta all’anno. A seconda delle sollecitazioni subite dai gioielli, è solitamente sufficiente trattarli ogni due o tre anni. Le perle vengono accuratamente pulite e annodate con un nuovo filo di seta. Questo è quello che fanno con grande passione le nostre Margareth e Brigitte.

Finite di sistemarvi capelli e trucco, prima di indossare i vostri gioielli di perle come tocco finale. Infatti il calore, l’aria secca e i prodotti per i capelli e per il make-up possono danneggiare le perle, così come i profumi e l’eau de toilette. Inoltre, se state assumendo medicine particolarmente forti, come ad esempio un antibiotico, non dovreste indossare perle, poiché le sostanze chimiche possono danneggiare i gioielli, fuoriuscendo dalla pelle tramite il sudore. Questo vale anche per altri gioielli con pietre preziose, come coralli, lapislazzuli, turchesi e malachite.

Questi gioielli speciali dovrebbero essere sempre conservati separatamente: vi preghiamo quindi di non riporli semplicemente sciolti in un portagioie con altri gioielli fatti di pietre preziose e metalli.

Vi auguriamo ancora di trascorre tanto tempo gioioso insieme ai vostri gioielli di perle.

 

 

Il turchese ci fa sognare

Esistono delle gemme che sembrano essere qui per renderci felici.

… e il turchese è senza dubbio una di queste. Il suo colore azzurro cielo ci fa fantasticare di un’isola solitaria in mezzo a tutte le tonalità di blu, situate fra cielo e mare.

Il suo delicato colore blu è dovuto alla presenza di rame.

Già gli antichi egizi tenevano in grande considerazione e addirittura adoravano questa particolare gemma, proveniente dalla Persia.

Il turchese di migliore qualità provengono dall’Iran, dove non vengono tuttavia più estratti, a causa di motivazioni politiche e commerciali. Per questo non ci sono quasi più turchesi sul mercato e questo ha fatto aumentare enormemente i loro prezzi. Un altro luogo di ritrovamento è l’ Arizona (USA).

Il valore del turchese come pietra da gioielli viene generalmente determinato in base all’intensità del colore: quello più desiderato è un profondo azzurro cielo.

Immergetevi nel mondo colorato delle nostre gemme.

Corallo: la star dei mari

Corallo – gioia di vivere mediterranea

Il corallo ci regala la calda e indescrivibile sensazione della gioia di vivere mediterranea. Brilla in tutte le sue diverse e allegre tonalità, ricordandoci il nostro ultimo tramonto sul mare. C’è qualcosa di più bello? I coralli più preziosi presentano tonalità uniformi di rosa-rosso oppure intenso rosso scuro.

Un’antica leggenda racconta che un corallo nasce nel momento esatto in cui il sole, alla sera, tocca il mare sull’orizzonte.

Un grande fra la star dei mari. I coralli si sviluppano esclusivamente sul fondo del mare, dove colonie di minuscoli polipi costruiscono con il calcare tipiche strutture simili a rami. La migliore qualità è quella del Corallium rubrum  che vive nel Golfo di Napoli, a una profondità fra i 30 e i 100 metri.

Benvenuti in Paradiso!

Leggete qui piú informazioni interessanti.

 

Gioielli di corallo de La Preziosa by Tiroler GoldschmiedOle Lynggaard Copenhagen & EvaNueva

 

Wanted! L’impronta digitale del diamante

I 5 criteri a cui si deve prestare attenzione comprando un diamante – L’impronta digitale del diamante

Il sogno di ogni donna è quello di ricevere un meraviglioso brillante, poiché sono magici e – talvolta – unici come l’amore della propria vita. “Ci sono tuttavia precisi criteri da tenere ben presenti, quando si acquista un brillante” – consiglia Hannes Gamper, direttore commerciale e perito diamanti di Tiroler Goldschmied. Quando si acquista un brillante è importante ricercare una buona qualità, in modo che non sia solo splendido da ammirare, ma rappresenti anche un buon investimento nel tempo. Per questo sono egualmente importanti la grandezza e il colore, ma anche la purezza, il taglio e le proporzioni – l’impronta digitale del diamante.

Tanto migliore è la qualità di un diamante, tanto è più magnifico il suo fuoco e più magici sono il fascino e il carisma.

 

C U T  ( T A G L I O )

È compito delle mani degli uomini liberare il fuoco interiore dei diamanti.  Come prima cosa, un taglio perfettamente proporzionato gli dona la sua inconfondibile lucentezza. Un buon tagli riflette la luce, grazie alle giuste proporzioni e alla disposizione delle sfaccettature.

Per questo è importante distinguere il processo tecnico del taglio dalla forma data alla pietra, poiché questa dipende molto dal gusto personale. Un taglio popolare è il taglio brillante rotondo, ma sono spesso usati anche il taglio smeraldo, pera, principessa, cuore e marquise.

 

C O L O R  ( C O L O R E )

Vengono estratti diamanti in quasi tutti i colori dell’arcobaleno. Il miglior colore possibile per un diamante è la completa assenza di colore. In un diamante completamente privo di colore, infatti, la luce bianca penetra senza sforzo e ne esce nei colori dell’arcobaleno.

Quando si certificano i diamanti bianchi, la tonalità viene suddivisa in lettere da Z (giallo canarino) fino al colore migliore D (bianco). In natura il diamante si trova spesso in vari colori, con contaminazioni o spostamenti all’interno della griglia di valori. Giallastro, marrone, rosso, rosa, verde, blu, nero, ecc… tutto è possibile. Nel commercio si parla di “colori di fantasia” (o, in inglese, “fancy colour”) solo nei casi di colorazione particolarmente intensa e tali diamanti sono rari e ricercati.

 

C L A R I T Y  ( P U R E Z Z A )

Con l’espressione “impronta digitale della Natura” si intende che nessun diamante è libero da inclusioni. Da queste dipende la purezza di un diamante e rappresentano un ulteriore segno di qualità. Spesso tali inclusioni sono visibili solo utilizzando un ingrandimento al microscopio di 10 volte. Anche la purezza si suddivide in diversi gradi e influenza il valore dei diamanti. I diamanti puri sono molto rari e – pertanto – anche molto desiderati

 

C A R A T  (C A R A T O)

Il peso del diamante viene misurato in carati. Un carato corrisponde a 0,2 grammi. Questo bizzarro “conto” è stato preso da un’antica unità di misura per il peso, ovvero il peso del seme del carrubo.

 

C O N F I D E N C E  ( F I D U C I A )

La quinta C diviene sempre più importante, soprattutto in seguito alle discussioni sui diamanti provenienti dalle zone di guerra, sulle pietre colorate tramite irradiazione e sulle pietre preziose prodotte sinteticamente: anche per questo acquistare un diamante è sempre più una questione di fiducia. Le basi per un buon acquisto di diamanti sono infatti la formazione, l’esperienza e la reputazione di affidabilità del gioielliere.

 

Realizziamo sogni – È sempre una bella sfida incastonare un diamante straordinario in un gioiello esclusivo. Grazie alla nostra passione per i diamanti e dalla nostra esperienza, noi di Tiroler Goldschmied abbiamo dato vita a molti gioielli di brillanti di elevatissima qualità. Siamo felici di poter offrire ai nostri clienti una consulenza professionale, poiché solo un brillante di perfetta bellezza è adatto ad esprimere un grande amore.

 

Lo sapevate che è importante conservare separatamente i vostri DIAMANTI custodendoli in appositi astucci?

Con un valore di durezza di 10, il più alto valore della scala di Mohs, il diamante è il minerale naturale più duro al mondo. Questa caratteristica dona al “Re delle gemme” una resistenza estrema e lo rende un “tuttofare” nobile e che non pone alcuna complicazione. Tuttavia, quando conservate diamanti e gioielli con diamanti all’interno di un portagioie, dovreste ricordarvi i loro punti di forza e tenerli separati l’uno dall’altro e, soprattutto, dagli altri gioielli: eviterete così evitare graffi su oro, perle e altre pietre preziose.
Infine, è importante ricordare che la durezza del diamante è diversa sulle sue diverse superfici ed è solo grazie a questa caratteristica che è possibile tagliare un diamante con un diamante.

Nel nostro Online Shop trovate moltissimi gioielli impreziositi da diamanti: ad esempio, anelli, braccialetti, catenine, collier e orecchini in oro bianco, oro giallo, oro rosa e argento.