Tiroler Goldschmied ai Grammy Awards 2022

La Preziosa splende anche sul Red Carpet delle premiazioni per i 64° Grammy Awards

Maria Gamper si è unita agli “sfavillanti” ospiti dei Grammy Awards e ci racconta le giornate che ha trascorso a Las Vegas

Ancora ci ricordiamo benissimo premiazioni dei 62° Grammy Awards nel 2020. Semplicemente uniche e indimenticabili.

Ma quell’esperienza – seppur indimenticabile – non poteva certo restare l’unica!

Ho ricevuto la fantastica notizia alla fine di novembre, durante una cena con mio marito: i nostri amici e clienti Ulrike Kristina Schwarz e Jim Anderson avevano ricevuto la nomination a un Grammy per il “Best Immersive Audio”, grazie al nuovo album „Clique“ di Patricia Barber. Già in passato avevo sperimentato l’incredibile qualità Hi-Fi che ha reso famosa in tutto il mondo questa coppia di produttori e ingegneri del suono.

Dopo le prime congratulazioni è giunta subito una domanda davvero inaspettata: hai già qualche impegno per il 31 gennaio 2022?
Poter vivere da vicino i Grammy Award per la seconda volta è un incredibile onore e io – naturalmente – ero già completamente elettrizzata.

I nostri preparativi andavano a pieno ritmo, quando – a solo un mese di distanza dal grande evento – l’Academy ha deciso di spostare a data da destinarsi il più importante premio musicale su scala mondiale. Restava un grande dubbio: i Grammy avrebbero potuto svolgersi anche questa volta a Los Angeles e nella loro solita forma? Dopo quella che ci è parsa un’eternità è stato deciso che i 64° Grammy Awards si sarebbero svolti il 3 aprile nella MGM Grand Garden Arena di Las Vegas. A quel punto le aspettative erano a mille!

Dopo un viaggio di 27 ore attraverso l’oceano Atlantico, il 31 marzo 2022 ho ricevuto il mio “Welcome to The United States”. Sopraffatta dall’incontro con la città “che non dorme mai”, mi sono subito recata al mio hotel, dove – poco dopo – mi hanno raggiunta i miei amici. La gioia di rivedersi e l’agitazione per l’evento imminente erano enormi!

Nei giorni seguenti abbiamo esplorato insieme Las Vegas, godendoci anche un fantastico clima e seguendo il ritmo di questa città davvero unica. Nelle hall di quasi tutti gli hotel potevamo vedere i numerosi casinò che tanto caratterizzano la città. E per i tutti i nominati e i loro ospiti c’era anche un regalo semplicemente perfetto: una fiche da casinò con l’emblema dei Grammy Awards.

I Grammy sono un vero e proprio raduno annuale “di famiglia” per l’industria musicale. È stato quindi un grande onore poter conoscere diversi amici stretti di Ulrike e Jim che mi hanno accolto con piacere all’interno della loro cerchia. Ricordo in particolare una cena con l’affascinante coppia formata da Robin Baker e Dae Bennet che mi hanno raccontato con grande passione del loro lavoro e della loro famiglia. Ho poi trovato dei nuovi amici anche in Taylor Perry – cantautrice eccezionale e, contemporaneamente, addetta stampa di Anderson Audio – e Zoe Thrall di The Hideout Recording Studio.

La giornata prima del grande evento è stata tutta dedicata ai preparativi: abbiamo rivisto con attenzione gli appuntamenti per lo styling, per poter sfoggiare il nostro aspetto migliore sul Red Carpet. Durante l’ultima prova dell’abito che Ulrike avrebbe indossato per i Grammy – uno spettacolare Armani – abbiamo “annegato” l’eccitazione per l’attesa in uno squisito bicchiere di Champagne.

Ed è alla fine giunto anche il mattino del 3 aprile: abbiamo percorso il Red Carpet dei Grammy Awards con abiti e acconciature perfette, indossando anche i più raffinati gioielli della collezione LA PREZIOSA di Tiroler Goldschmied. Non ci poteva essere occasione migliore per presentare a tutti i nostri migliori gioielli.

Per il suo ingresso in scena Ulrike Kristina Schwarz ha scelto un abito dorato di Armani – le cui leggere asimmetrie emanavano una certa aria orientale – che si abbinava perfettamente al completo in velluto di suo marito Jim. Sul Red Carpet Ulrike splendeva in modo particolare, grazie alla collezione INKA di LA PREZIOSA che ne completava lo stile. Le sottili strisce d’oro intrecciate donano infatti un effetto particolare a questi gioielli.

 

 

Per il mio abito con paillettes color smeraldo ho scelto invece la nostra collezione Nike High Jewelry. Ai lunghi orecchini in giada e oro bianco – ulteriormente impreziositi da brillanti – ho accostato un’elegante collana in giada, oro bianco, brillanti e tormalina verde, oltre ad uno sfavillante anello di brillanti di Diamond Group.

 

 

Dopo la nostra “passeggiata” sul Red Carpet, abbiamo raggiunto la cerimonia di premiazione dei Grammy nella MGM Grand Garden Arena. Lo show è stato incredibilmente emozionante, i musicisti straordinari e l’atmosfera indescrivibile. Uno dei più grandi vincitori della serata è stato certamente il musicista pop Jon Batiste che si è portato a casa ben 5 riconoscimenti. Dae Bennet ha convinto la giuria con la sua tecnica del suono che ha mostrato al meglio nell’album di suo padre Tony Bennett e Lady Gaga. Per questo è stato onorato con ben due Grammy. Congratulazioni con tutto il cuore!

L’album “Alicia” di Alicia Keys ha conquistato il Grammy per il “Best Immersive Audio”, ma – come dicono sempre i miei amici: quando i Grammy finiscano, iniziano i Grammy. Per questo, auguro dal profondo del cuore ai miei amici di conquistare ancora tante altre nomination e… Grammy!

 

Ho potuto donare a Ulrike un portafortuna da parte di Tiroler Goldschmied: un piccolo Grammy, inciso su un nostro gioiello “Passer stones”. Ora è diventato un suo accompagnatore fedele e un bel ricordo della nostra avventura insieme a Las Vegas.

Dopo l’assegnazione dei Grammy Awards abbiamo festeggiato ancora fino al mattino. Ancora non posso credere di aver partecipato a questo straordinario evento!

Mille grazie a Ulrike e a Jim per questa avventura affascinante e unica. Grazie per la possibilità di continuare a immergermi nel magico mondo del vostro audio immersivo. E, soprattutto, grazie per la nostra amicizia.